Blog: http://mastra.ilcannocchiale.it

...

Bella pastorella, davvero credevi che pastorizzato
Fosse un latte particolarmente scremato
Dal pastore in persona, col bastone magari?

Anch’io l’ho pensato, ma non mai creduto,
né detto, per un falso pudore lessicale. C’era
nelle parole come qualcosa che non tornava.

Per eccesso, c’entrando troppo con il caldo
Latte fresco di pecora il pastore e davvero
Nulla, con quello delle vacche. Del “vacchero”.

Pastorizzare, vedi sussidiario, viene da Pasteur,
Scienziato cui è dedicata una nota fermata
Della metropolitana transumanza mediolana.

Esso è il risultato, salutare, di un procedimento
Termico che, alternando vapori a rigori, elimina
Sul nascere molti potenziali batteri a noi nocivi.

Per non morire cremati in panette di burro o in mare
Sparsi i liofilizzati resti dalla busta per neonati,
Pasteur ha allungato la nostra durata della vita lattea.

Pubblicato il 11/12/2007 alle 12.25 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web